Tu sei qui

Form di ricerca

A new series of monographs, each dedicated to an exceptional instrument, selected among those of outstanding importance in the history of classical Italian making. The first volume focuses on the viola Estense by Girolamo Amati, one of the first contraltos of modern proportions and one of the most precious jewels preserved in the ducal collection in Modena. After almost four centuries, this rare instrument may be admired and examined in its exceptional purity thanks to photographs by Jan Röhrmann, the microtomographic analyses performed by the Vienna Micro CT-Lab, and the varnish stratigraphies conducted by Brigitte Brandmair.
Video presentation of the volume at Museo del Violino, February 7th 2015 available at: https://www.youtube.com/watch?v=EzvVqz4Z_hs

From Count Cozio di Salabue to Giuseppe Fiorini, from the Bisiachs in Milan to the foundation of the first schools of violin making, the history of bowed instruments during the past two centuries in Italy, narrated through the testimonies of the leading makers of our times and featuring the instruments of the most important Italian collections, rare photographic and video documents. The portraits of Francesco Bissolotti, Gian Carlo Guicciardi, Gio Batta Morassi and Renato Scrollavezza complete the history of the rebirth of Italian lutherie. Special contribution by Alberto Giordano, Paolo Vettori, Philip Kass

Proceedings of the International Conference on Violin Making - Restoration and conservation of the violin Guarneri 'del Gesù' (1743) the 'Cannone' - Thursday October 14, 2004 - Genova - Civica Biblioteca Berio - Sala dei Chierici
Contributions by John Dilworth, Alberto Giordano, Bruce Carlson, Pierre Guillaume, Philippe Borer.

Il volume è una monografia dedicata al liutaio Cesare Candi, il più importante della Scuola genevese moderna. Contiene inoltre i profili del fratello Oreste e del nipote Corrado Gritti Candi. Il volume non vuol essere un mero catalogo del lavoro liutario del Candi: grande attenzione è stata riservata alla ricerca storica e soprattutto alla tecnica costruittiva di questo grande maestro. In particolare l’autore illustra, in un’analisi approfondita, la tecnica costruttiva del Candi, accompagnando il testo con illustrazioni d’alta qualità riproducenti l’interno di strumenti, le etichette e i marchi a fuoco utilizzati e in generale illustrando ogni dettaglio utile all’identificazione degli strumenti della famiglia Candi.

Il lavoro più esaustivo e rappresentativo sulla storia della liuteria ligure dal 1860 al 1960 : un’analisi approfondita sulla storia e sullo stile dei più importanti liutai genovesi, fra i quali ricordiamo Niccolò Bianchi, Eugenio Praga, Enrico Rocca, Cesare Candi, Paolo de Barbieri. Il volume contiene la rappresentazione fotografica a colori di 35 strumenti.

Atti del congresso “Paganini Divo e Comunicatore”.
Interventi di: Alma Brughera Capaldo, Maria Rosa Moretti, Carmela Bongiovanni, Giuseppe Isoleri, Stefano Fera, Alessandro Del Lago, Roberto Grisley, Marco Battaglia, Ingolf Turban, Mauro Balma, Tatiana Berford, Philippe Borer, Claudio Pavolini, Alberto Giordano, Anna Maria Salone, Fausto Amalberti, Paola Brocero, Antonio Delfino, Bozhanca Mocinova, Stefano Termanini, Anna Sorrento.

book_modelli

A seguito della mostra tenutasi a Cremona nell’Ottobre 2001, questo catalogo contiene a un capitolo scritto da Alberto Giordano ove si descrive l’influenza di Guarneri del Gesù sui liutai europei del diciannovesimo e ventesimo secolo.

Conte de Fontana 1702

Dynamic, CD + Book + Poster

A collection of Hystorical recordings with the famous violin by Antonio Stradivari played by its famous owners: the sound of the violin can be heard played by David Oistrakh (1961), Riccardo Brengola (1982), Franco Gulli (1985) and Mariana Sirbu (2002).
Book by Danilo Prefumo and Alberto Giordano
Poster of the violin with measurements by Alberto Giordano and Yuta Takahashi.

Ristampa anastatica di un’intervista che l’Avvocato Carlo Nardi, apassionato cultore Di liuteria, fece a Cesare Candi nel 1947, alcuni mesi prima della scomparsa del liutaio. Con un’introduzione di Alberto Giordano che descrive la personalità di Cesare Candi. Testi in italiano e inglese.

Il grande virtuoso suona una selezione di 18 violini moderni, fra i quali uno strumento di Alberto Giordano, costruito alla maniera di Guarneri del Gesù. Prefazione di Roger Hargrave e di Ruggiero Ricci.

Pagine